Monforte d'Alba
La Storia
Monforte deve il suo nome al castello che sorse nell'Alto Medioevo sulla sommità del colle e che nel 1028 fu espugnato dagli armati inviati dall'Arcivescovo di Milano per soffocare l'eresia catara diffusasi in loco. Gli abitanti di Mons Fortis, fatti prigionieri, furono condotti a Milano e costretti a scegliere tra l'abiura e il rogo; la maggior parte, coerentemente con i propri principi, si lanciò tra le fiamme. Dopo alterne vicende nel XIII secolo il paese divenne feudo dei marchesi Del Carretto, cui più tardi subentrarono i marchesi Scarampi del Cairo. Nel 1703 fu conquistato dalle truppe di casa Savoia e passò quindi definitivamente al regno di Piemonte e di Sardegna.

Il nucleo storico di Monforte, disposto a ventaglio e arroccato attorno all’antico campanile, pulsa di rinata vita dopo i recenti restauri che hanno interessato molti palazzi nobiliari e borghesi. Una passeggiata nelle sue viuzze medioevali che salgono ripide, una sosta nei suoi locali di ristoro o nei suoi alberghi, dimostrano come questo centro di Langa, già noto nella seconda metà del Novecento per la sua gastronomia, abbia valorizzato il suo centro storico con molta attenzione al restauro e al recupero funzionale dei suoi edifici.
Come arrivare
In Auto:
Autostrada A6 Torino/Savona uscita Cherasco oppure autostrada A33 Asti/Cuneo uscita Alba.

In Treno:
Stazione ferroviaria di Alba, di Bra o di Asti.

In Aereo:
- Aeroporto Torino Caselle “Sandro Pertini” (TRN) – 105 km - www.aeroportoditorino.it
- Aeroporto Cuneo Levaldigi (CUF) – 39 km - www.aeroporto.cuneo.it
- Aeroporto Milano Malpensa (MXP) – 195 km - www.sea-aeroportimilano.it
- Aeroporto Nizza "Côte d'Azur" (NCE) – 240 km - www.nice.aeroport.fr
- Aeroporto Genova "C. Colombo" – 132 km - www.airport.genova.it
Sito del Comune